Siamo orgogliosi di annunciare la nostra partecipazione al campionato nazionale Yamaha R7 Cup insieme al collaudatore di fiducia del Team Nicola Campedelli.  Con grande entusiasmo, avremo questo nuovo impegno nazionale dove Nicola Campedelli tornerà sui campi di gara insieme ad alcuni giovani talenti, per darsi battaglia sulla nuova Yamaha R7. Nelle scorse settimane abbiamo svolto due test importanti a Cremona e Misano per familiarizzare con questa moto, ottenendo buoni dati e sensazioni in vista della prima gara che si svolgerà a Misano tra meno di due settimane.

Il campionato è composto da quattro gare, di cui una già andata in scena al circuito di Cremona; gli altri tre Round sono invece in programma al Misano World Circuit Marco Simoncelli, dove faremo il nostro debutto, nel weekend dell’11 e 12 giugno durante il campionato mondiale Superbike e all’Autodromo Internazionale del Mugello il 2/3 luglio e il 27/28 agosto. Infine, i primi cinque classificati verranno ammessi alla Super Finale Europea che si terrà nel WSBK Round di Catalunya il 23/24 settembre.

Testa quindi all’11 e 12 giugno a Misano per il nostro primo appuntamento stagionale, prima di ricaricare le batterie in vista del Round 3 del CIV al Mugello previsto per la settimana seguente.

 

 

Nicola Campedelli: “Sono davvero entusiasta di poter tornare a competere dopo un po’ di tempo insieme a dei giovani emergenti. Mi sono divertito molto sia a Cremona che a Misano nei test che abbiamo svolto per iniziare a mettere a punto questa moto, siccome è completamente diversa rispetto a tutte le altre moto a cui sono abituato. Ringrazio Roberto Adami per avermi chiamato e dato la possibilità di mettermi in gioco in questa nuova sfida; debuttare all’interno della cornice del mondiale sarà davvero speciale! Sono molto carico e motivato per cercare di fare un buon risultato e spero di poter far fare una bella figura a tutto il Team!”

Roberto Adami (Team Manager): “Siamo molto felici di prenderci questo nuovo impegno nel campionato Yamaha R7 Cup insieme a Nicola Campedelli, collaudatore del Team da diversi anni e un pilota nel quale riponiamo fiducia e interesse per questa nuova sfida contro giovani talenti emergenti. Nelle ultime settimane abbiamo svolto due test importanti per far prendere familiarità a Nicola con la moto. L’idea è quella di iniziare a porre le basi per un eventuale prossimo anno, in modo da avere esperienza per poter inserire più piloti, sia emergenti che esperti, che possano contribuire allo sport nazionale. Crediamo che possa essere un ottimo campionato organizzato da Yamaha, con una configurazione molto interessante e non vediamo l’ora di metterci in gioco con questa nuova moto tra una decina di giorni sul tracciato di Misano, in concomitanza con il mondiale Superbike.”