Un sabato tutto sommato positivo per Team Rosso e Nero, impegnato a Misano nella sua prima apparizione nel Mondiale Supersport della stagione. La squadra di Roverbella si è ben difesa contro i migliori piloti del mondo dando seguito al bel lavoro svolto nella giornata di venerdì dove Roberto Mercandelli era riuscito a issarsi in 5° posizione.

Purtroppo la qualifica non ci ha visto confermare quanto di buono fatto nei turni di prove libere, ma il livello nel campionato del mondo è altissimo. ‘Merca’ ha chiuso infatti a sette decimi dalla pole, quanto sono bastati per proiettarlo in 14° posizione in una Superpole serratissima.

Roberto è stato così chiamato a una gara di rimonta, ma ha risposto presente. La sfortuna non ci ha abbandonato nei primi giri, dove Mercandelli è rimasto intruppato in vari incidenti che lo hanno fatto scivolare fino alla 21° posizione, ma da lì in poi è iniziata una marcia decisamente convincente verso la top 10.

A suon di giri rapidi, il numero 93 ha mostrato un ottimo ritmo ed è riuscito a recuperare tantissime posizioni: dopo essere arrivato in zona punti, Roberto non si è dato per vinto e ha continuato ad andare forte fino a lottare per la top 10 nelle fasi finali della gara.

Mercandelli è riuscito proprio all’ultimo giro a superare Filippo Fuligni, ma dopo avere compiuto il sorpasso con successo ha leggermente ecceduto i limiti della pista al ‘curvone’. Benché Roberto non ne abbia tratto vantaggio, il reclamo effettuato dagli avversari dopo la gara ha fatto sì che ‘Merca’ scivolasse in 11° posizione, perdendo così la top 10 e lo status di migliore pilota italiano oltre che di migliore wild card.

Un esito che sicuramente non ci scoraggia vista la prova estremamente convincente mostrata dal nostro pilota, che ha ampiamente dimostrato di poter lottare con i migliori piloti del mondo in un campionato decisamente competitivo. Adesso il team di Roberto Adami guarda con ancora più fiducia a Gara 2, ma prima ancora avremo il Warm Up di domenica alle 9:25 per sistemare gli ultimi dettagli.

La partenza di Gara 2 invece sarà per le 12:30 (GMT +2): potrete seguirci nuovamente in diretta su Sky Sport MotoGP (canale 208).

Roberto Mercandelli (11°): “Abbiamo fatto una grande rimonta, peccato soltanto per la prima parte di gara. Siamo stati sfortunati con alcuni incidenti che ci hanno fatto finire indietro, ma giro dopo giro il nostro ritmo era davvero buono. Credo che avremmo potuto stare con il gruppo arrivato subito dietro alla top 5. Nonostante questo siamo riusciti a lottare per la top 10; purtroppo una piccola uscita sul verde ci ha privato di questo risultato (dalla 10° posizione è scalato alla 11° per una penalità, ndr), ma la nostra prestazione rimane decisamente buona. Ci tengo a ringraziare tutta la squadra per il grande lavoro svolto, oltre che tutti i miei sostenitori. Domani ci riproveremo”

Roberto Adami (Team Manager): “Complessivamente è stata una giornata buona, il nostro passo è stato importante. Roberto (Mercandelli) ha compiuto una bellissima rimonta, rimane un peccato l’inizio di gara un po’ convulso dovuto ad alcuni incidenti davanti a lui. Abbiamo dimostrato di poter dire la nostra anche nel campionato del mondo pur avendo poca esperienza con la Supersport configurata da mondiale. Nonostante i pochi chilometri la nostra moto è risultata la più veloce in pista, ci tengo a ringraziare RM Cazzaniga e Fabio Galbusera per il lavoro svolto sul nostro motore. Peccato soltanto per la penalità sul finale che ci ha privato della top 10. Domani ci riproveremo, siamo fiduciosi di poter fare ancora meglio: l’obiettivo è centrare la top 10. Un ringraziamento particolare ai nostri sponsor che ci sostengono e a tutta la squadra per il grandissimo lavoro svolto, visto che abbiamo portato una moto veloce in pista”