Si conclude in modo amaro il Round 5 del Campionato Italiano Velocità al Mugello Circuit, in seguito alla cancellazione di Gara 2 della Supersport 600 dopo una doppia partenza per via di bandiere rosse. La prima bandiera è stata causata da un brutto incidente al secondo giro, che ha fatto rimanere tutti in attesa per gli spostamenti dell’elicottero. Dopo la seconda partenza invece, alcuni piloti nel gruppo di testa sono scivolati per olio in pista e dopo pochi minuti è stata annunciata la cancellazione ufficiale di Gara 2; una scelta presa per mancanza di tempo necessario per concludere una nuova gara in condizioni di buona visibilità. I nostri alfieri, Roberto Mercandelli e Kevin Zannoni, non hanno quindi avuto modo di svolgere una gara importante in classifica campionato: in entrambe le categorie, “Next Generation” e “600 CIV” la lotta per il campionato è ancora aperta e tutto è rimandato al weekend dell’8 e 9 ottobre all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

 

Gara National Trophy 600

Nel corso di questa domenica, l’unica gara disputata per Team Rosso e Nero è stata quindi quella del National Trophy 600, che ha visto due buone prestazioni da parte di Andrea Guzzon e Luca Seren Rosso, entrambi autori di una gara in rimonta conclusa rispettivamente al dodicesimo e sedicesimo posto.

 

Team Rosso e Nero ci tiene ad augurare una buona guarigione a Emanuele Pusceddu, coinvolto in un brutto incidente avvenuto nelle fasi iniziali di gara prima della bandiera rossa.

 

Roberto Adami (Team Manager): “È stato un weekend molto particolare, profondamente condizionato da grandi sbalzi di temperature e da un meteo piovoso e sempre incerto. Nella giornata di oggi sono successe diverse cose e alla fine è stata presa la decisione di cancellare Gara 2: la sicurezza e la salute dei piloti è sempre la cosa più importante, per questo ci tengo a nome di tutto il Team a fare un grande augurio di buona guarigione a Emanuele Pusceddu. Nella gara corsa ieri abbiamo perso qualche punto in classifica ma siamo comunque riusciti a difenderci bene; è ancora tutto aperto e ce la giocheremo a Imola con in palio 50 punti. Un grazie speciale agli sponsor per credere sempre in noi e a tutta la squadra che ha svolto un lavoro impeccabile. Ci vediamo a Imola!”