Al Misano World Circuit Marco Simoncelli si è concluso il primo Round della seconda parte di stagione per il Campionato Italiano Velocità, atteso da tutti per l’affascinante Racing Night del sabato sera e per la grande importanza in ottica campionato. Nella Supersport 600 gli alfieri di Team Rosso e Nero, Roberto Mercandelli e Kevin Zannoni, hanno vissuto un weekend con emozioni contrapposte; Roberto ha conquistato la sua prima doppietta in carriera mentre Kevin è stato sfortunato in una domenica dove era in piena lotta per la vittoria di categoria 600 CIV.

 

Gara 2 Supersport 600

Nella domenica pomeriggio è andata in scena Gara 2 della Supersport 600, dove Roberto Mercandelli partendo dalla Pole Position voleva ripetere la vittoria di Gara 1. Al quarto giro c’è stato un grande incidente alla curva del Tramonto dove sono stati coinvolti quattro piloti tra cui il nostro Kevin Zannoni; purtroppo un pilota davanti ha rotto il motore con conseguente perdita d’olio e Kevin non ha potuto fare nulla per evitare la scivolata, avvenuta ad oltre 200 km/h ma per fortuna senza conseguenze. Un vero peccato per Kevin che stava lottando per la vittoria grazie ad alcuni passi avanti fatti stamattina nel Warm Up dove aveva migliorato il proprio feeling. Dopo la bandiera rossa e alcuni minuti fermi ai box, la gara è ripartita con una distanza di 12 giri. Roberto, dopo una partenza non semplice, ha iniziato a recuperare posizioni sui piloti davanti imponendo un notevole passo gara, fino al penultimo giro quando è avvenuta la magia: ‘Merca’ sorpassa il leader della gara al Curvone prendendosi un grosso rischio ma riuscendo a gestire la situazione da manuale. Questo sorpasso decisivo gli ha permesso di fare l’ultimo giro in testa e tagliare il traguardo in prima posizione, ottenendo una vittoria strepitosa e la sua prima doppietta in carriera in un singolo weekend di gara.

 

Gara National Trophy 600

Luca Seren Rosso, dopo un sabato difficile per via dei dolori alla spalla, è riuscito a farsi forza e a partecipare alla gara di domenica mattina del National Trophy 600, dove, partendo in P19, è riuscito a concludere i 10 giri di gara al quindicesimo posto. Luca ha conquistato un punto e rimontato alcune posizioni rispetto alla partenza, nonostante ci fosse il dubbio se riuscisse a finire la gara. Una grande prova di forza del nostro Luca, che ora avrà il tempo di rimettersi in sesto e presentarsi al Mugello per il prossimo Round in piena forma.

 

Dopo il Round 4, Mercandelli si trova in seconda posizione in classifica campionato Supersport Next Generation a 8 punti dal leader. Anche Zannoni si trova al secondo posto nel campionato 600 CIV, a 41 punti di distanza dal primo per via dei punti persi dopo la sfortuna di oggi. Appuntamento al Mugello Circuit per il penultimo Round della stagione 2022, in programma dal 16 al 18 settembre.

 

Le parole dei protagonisti

Roberto Mercandelli: “Anche oggi è stata una gara stupenda; sono estremamente soddisfatto di come sia andato questo weekend e tornare a casa con la mia prima doppietta in carriera mi rende molto felice! Era il mio obiettivo fin dall’inizio del weekend, sapevo di essere molto competitivo e in entrambe le gare ho dato il massimo per far sì che ciò accadesse. Dopo la ripartenza in Gara 2 sono riuscito a mantenere alta la concentrazione e ho dato tutto dal primo all’ultimo giro! Un grazie speciale a tutto il Team per il grande lavoro, ai miei sponsor e alla mia famiglia per il supporto. Ci vediamo al Mugello!”

Kevin Zannoni: “Oggi siamo stati molto sfortunati, purtroppo non ho potuto fare nulla per evitare la scivolata una volta passato sull’olio. È un grande peccato perché oggi mi sentivo più competitivo e mi stavo giocando la vittoria; mi ritengo comunque fortunato per essere uscito illeso da questo brutto incidente a più di 200 km/h. Abbiamo perso punti importanti in campionato, ma insieme al Team non molliamo e ci riproviamo alle prossime gare!”

Roberto Adami (Team Manager): “È stato un weekend vissuto con un mix di emozioni; Roberto Mercandelli è stato perfetto ogni volta che è sceso in pista, dimostrando di essere il più veloce in questo fine settimana grazie alla Pole Position con record della pista e alla vittoria in entrambe le gare. Per Kevin Zannoni invece è stato un Round sfortunato, partito con alcune difficoltà nei primi giorni per ritrovare la competitività la domenica mattina, purtroppo senza poterla concretizzare in gara in seguito all’incidente per l’olio in pista, avvenuto mentre era al secondo posto in lotta per la vittoria. Oggi Roberto ha recuperato punti preziosi in classifica campionato e mancando ancora quattro gare alla fine, tutto può ancora succedere in entrambe le categorie. Ci tengo a ringraziare tutta la squadra per l’eccellente lavoro che ha svolto; nel nostro Team prevale sempre la passione e questo è fondamentale per riuscire in quello che facciamo: continuiamo a crederci fino alla fine! Un grazie speciale a tutti gli sponsor per il grande supporto che ci danno e per continuare a credere nel nostro progetto.”