La giornata di sabato 7 maggio all’Autodromo di Vallelunga si conclude con la conquista della seconda posizione da parte di Kevin Zannoni nella categoria 600 CIV in Gara 1 della Supersport 600. Dopo la pole position di stamattina, Kevin è stato autore di una grande prima parte di gara nel gruppo davanti, finché ha avuto un calo inaspettato della gomma posteriore; a quel punto è riuscito a gestire la gara con l’obiettivo di portare a casa punti importanti per la classifica di campionato, concludendo in ottava posizione generale e secondo della sua categoria di riferimento.

Roberto Mercandelli, partito in seconda posizione, è stato invece protagonista di una brutta caduta all’uscita di curva 7 mentre si trovava in lotta per la vittoria. La causa della caduta sembra essere stato il cordolo esterno umido, siccome dopo qualche giro dalla partenza è iniziata a scendere qualche goccia di pioggia che ha bagnato alcune zone del circuito. Fortunatamente il gruppo di piloti alle sue spalle è riuscito ad evitarlo e ne è uscito indenne, pronto a rifarsi domani in Gara 2.

L’ultimo turno della giornata è stata la Qualifica 2 del National Trophy 600, dove Andrea Guzzon e Luca Seren Rosso hanno concluso rispettivamente in quindicesima e ventesima posizione dopo le difficoltà avute stamattina durante la prima sessione. Appuntamento a domattina con la gara.

Kevin Zannoni: “È stata una gara divertente, soprattutto all’inizio dove ero nel gruppo davanti insieme ai piloti della Next Generation in lotta per il podio. Poi verso fine gara ho avuto un grosso calo della gomma posteriore, per cui insieme al Team dobbiamo analizzare i dati in vista di domani e capire se è stata una scelta sbagliata. A quel punto mi sono dovuto accontentare del secondo posto della mia classifica e ho cercato di gestire la situazione al meglio per portare a casa più punti possibili. Oggi è andata così e sono pronto per rifarmi domani!”

Roberto Mercandelli: “Purtroppo non è stata la gara che mi aspettavo. Ho fatto una brutta caduta in uscita da curva 7 e mi ritengo fortunato a non avere conseguenze dopo un incidente del genere. Spero che domani possa essere una giornata migliore, continuo a non mollare e a dare il massimo. Voglio ringraziare il mio Team per tutto il lavoro che fa, proseguiamo insieme verso il nostro obiettivo e ora concentrati per Gara 2 di domani.”

Roberto Adami (Team Manager): “Non è stata una gara semplice, ci sono state delle condizioni meteo complicate e poco dopo la partenza è iniziato a piovere. Mercandelli ha fatto un brutto highside dopo essere passato sul cordolo esterno umido, ma per fortuna ne è uscito indenne. Non è un campionato facile per Roberto, ma siamo ottimisti perché ci troviamo a 29 punti di distacco dalla vetta e mancano ancora 9 gare per recuperare; ovviamente non molliamo e continuiamo a fare del nostro meglio. Zannoni invece ha fatto una buona gara nel gruppo dei primi finché non ha avuto un calo importante della gomma posteriore, terminando poi la gara in gestione per portare a casa più punti possibili. Adesso testa a Gara 2 di domani dove proveremo a fare meglio!”