Si chiude l’esperienza della Women’s European Cup per Team Rosso e Nero. Nell’ultimo appuntamento stagionale al Mugello, Maria Medvedeva e la squadra di Roverbella partivano con le migliori aspettative, forti anche della 4° posizione in qualifica. ‘Masha’ ha sfiorato la prima fila al sabato pomeriggio, venendo scalzata soltanto nelle battute finali.

La pilota russa e tutto il team sono partiti così carichi per la gara della domenica alle ore 13:00, dove Medvedeva si è difesa da subito alla grande. Grazie a un ottimo scatto, Maria ha mantenuto la propria posizione riuscendo ad agganciarsi al gruppo di testa, ma alla fine del primo giro ha perso il contatto con le prime tre riuscendo tuttavia a formare coppia con Carreno per la 4° posizione.

Lo scenario è cambiato velocemente però con la caduta di Ponziani, che ha completamente modificato le carte in tavola. Masha si è ritrovata in lotta per il podio, subendo però il rientro anche di Della Manna e Cabrini. Sono diventate a questo punto 4 le ragazze in lotta per l’ultimo gradino del podio disponibile e da subito è stata grande battaglia.

A suon di sorpassi e controsorpassi, Medvedeva ha mostrato tutto il suo valore, riuscendo a più riprese a prendersi la leadership del gruppo. Quando tutto sembra apparecchiato per un finale da urlo, ecco arrivare il colpo di scena che non ti aspetti. Poco prima della metà di gara, Masha scivola alla Casanova Savelli dicendo addio alle possibilità di podio.

Un gran peccato per una gara dove fino a quel momento era stata assoluta protagonista. Rimane però la prestazione di assoluto livello in un weekend dove è stata costantemente con le migliori. Certamente non è il finale di campionato auspicato, ma possiamo archiviare questa esperienza con il sorriso e in modo positivo visto tutto il percorso effettuato e i grandi passi in avanti mostrati in questo ultimo round al Mugello.

  •  Risultati Gara

P1 – Sara Sanchez (Kawasaki)
P2 – Beatriz Neila Santos (Yamaha)
P3 – Sara Cabrini (Yamaha)
P4 – Sabrina Della Manna (Kawasaki)
P5 – Isis Carreno (Kawasaki)
DNF – Maria Medvedeva (Team Rosso e Nero – Yamaha)

  •  Classifica campionato

P1 – Beatriz Neila Santos (Yamaha) – 158
P2 – Sara Sanchez (Kawasaki) – 157 (-1)
P3 – Roberta Ponziani (Kawasaki) – 90 (-68)
P4 – Sara Cabrini (Yamaha) – 77 (-81)
P5 – Isis Carreno (Kawasaki) – 76 (-82)
P7 – Maria Medvedeva (Team Rosso e Nero – Yamaha) – 53 (-105)

Maria Medvedeva (DNF): “Che gara! Sono triste e contenta allo stesso tempo. Oggi sono partita molto bene e ho potuto lottare per il podio. Sentivo di avere l’opportunità, ma ho fatto un piccolo errore e sono caduta. Sono comunque soddisfatta perché finalmente abbiamo lottato per il vertice e fatto un bel weekend costantemente davanti. È un peccato finire in questo modo il campionato, ma finire l’anno in crescita mostrando di poter stare con le ragazze di vertice è stato un grande segnale. Vorrei ringraziare tutti per il supporto e la squadra per il grande lavoro fatto, così come l’organizzazione del campionato. È stata una bellissima esperienza”

Roberto Adami (Team Manager): “Masha ha fatto un passo da gigante e una gara davvero ottima. Peccato per la caduta, ma le gare sono anche queste e una scivolata per voler dare il 120% può assolutamente starci. È entrata con un’altra mentalità e ha fatto un notevole passo in avanti, siamo molto felici perché eravamo consapevoli che potesse lottare per le posizioni di vertice e finalmente lo ha capito anche lei. Disputare questo campionato è stata una bellissima esperienza, ci piacerebbe proseguirla anche il prossimo anno anche per dare seguito a tutti i progressi effettuati durante la stagione. Un grande grazie a tutti i nostri sostenitori, agli sponsor che ci hanno accompagnato durante il cammino e i ragazzi della squadra che hanno svolto un lavoro egregio”