Prosegue la marcia di avvicinamento alla stagione 2021 del Campionato Italiano Velocità per Team Rosso e Nero. La squadra di Roverbella sarà impegnata nel prossimo fine settimana in una due giorni di test al Mugello per continuare a lavorare al meglio per preparare l’inizio del campionato al massimo.

Il team di Roberto Adami farà di nuovo rotta sulle colline toscane del Mugello con il sorriso dopo avere effettuato due giornate di test sul tracciato toscano la scorsa settimana. Roberto Mercandelli, Filippo Rovelli e Maria Medvedeva hanno chiuso con buone sensazioni, pur consapevoli che ci sia ancora del lavoro da fare. La speranza è quella di trovare condizioni meteo migliori: nel corso della scorsa settimana freddo e un po’ di pioggia non hanno permesso alla squadra di lavorare in condizioni ottimali.

Mercandelli ha confermato l’ottimo feeling riscontrato fin da subito con Team Rosso e Nero e nonostante il clima è riuscito a testare cose interessanti, mentre Rovelli continua il percorso di apprendistato alla scoperta della 600. Si è trattata infatti solo della terza uscita per lui. Grandi passi in avanti anche per Medvedeva; “Masha” con la 300 continua a fare notevoli step in avanti e anche al Mugello ha ridotto notevolmente i tempi sul giro.

Roberto Mercandelli (#93): “Altro buon test che conferma le buone sensazioni di Vallelunga. Il feeling con la moto è ottimo e abbiamo potuto provare altre cose pur facendo pochi turni a causa delle condizioni meteo. Nonostante il freddo siamo stati veloci, ma dobbiamo continuare a lavorare per arrivare preparati alla prima gara”

Maria Medvedeva
Maria Medvedeva

Maria Medvedeva (#8): “Il Mugello è una delle mie piste preferite, la prima volta che ho incontrato il team è stato qua. Mi aspettavo condizioni meteo migliori, ma siamo riusciti comunque a fare un buon lavoro. Devo capire bene adesso però come lavorare con la sia nelle 300, in questa categoria è molto importante. Con il team abbiamo lavorato su questo aspetto e mi hanno preparato due immagini sulla pitboard, una con un gancio e una con la lumaca. È stato divertente vederle sulla pista”

Filippo Rovelli
Filippo Rovelli

Filippo Rovelli (#27): “Non è andata come volevo, però ho conosciuto la pista. Purtroppo a causa delle condizioni abbiamo girato un po’ poco, ma il team ha lavorato benissimo e sono contento di tutto quello che hanno fatto. Abbiamo cambiato il setting della moto perché mi scivolava molto, però non sono riuscito a girare molto forte. Questo non per colpa della moto, ma perché avevo poca confidenza. Adesso guardiamo oltre al prossimo test dove lavoreremo ancora più forte per trovare la fiducia che mi serve e continuare a conoscere la 600!”

Roberto Adami (Team Manager): “Filippo (Rovelli) ha ancora la guida della 300, deve sfruttare di più motore e percorrenza. Rimane tanto sulla spalla e la 600 scivola dando del gas. Ricordiamo che è soltanto alla terza volta con la 600, deve fare chilometri. Riuscire ad adattarsi in soli tre giorni è complicato. Mercandelli è andato forte, così come Masha. Un particolare ringraziamento, come sempre, a tutti i ragazzi del team capitanati da Fabio per il lavoro sul motore. Le moto sono state molto veloci. Allo stesso tempo un ringraziamento grande agli sponsor che ci permettono di sviluppare questa moto nonostante una situazione globale complicata a causa della pandemia. Grazie a loro possiamo andare alla rincorsa dei nostri obiettivi. Adesso il 28-29 marzo avremo altre due giornate al Mugello per continuare a lavorare”.