Domenica positiva per il Team Rosso e Nero, in pista al Misano World Circuit come wildcard per la gara del Campionato Mondiale Supersport con Michael Canducci.

La giornata è iniziata con un warm-up in cui la squadra ha definito il setup per la gara, con Michael che ha dimostrato di poter girare con un passo stabile sull’1’40. La partenza della gara, alle ore 11:30, ha visto il pilota ravennate cominciare una rapida rimonta dalla 26esima posizione di partenza, con l’obiettivo dichiarato di entrare in zona punti. Purtroppo però, poco dopo aver superato Mercandelli e Stirpe per la 17esima posizione, Canducci ha commesso un piccolo errore andando lungo e perdendo circa tre secondi. La parte finale di gara ha visto un ritmo forsennato del numero 65 che girando sul 1’40 basso ha chiuso il gap col gruppo, senza riuscire però a sferrare l’attacco decisivo e concludendo dunque la gara in 19esima posizione.

Michael Canducci, pilota #65: “Bella gara con un ottimo ritmo, anche se condizionata dalla posizione di partenza. Sono rimasto un po’ imbottigliato nei primi giri con il gruppone, poi quando ero riuscito a compiere un paio di sorpassi importanti ho commesso un piccolo errore che mi ha portato lungo e alla fine sono rimasto con loro. Peccato perchè il passo gara era davvero buono, con una miglior qualifica si poteva stare nei primi 7. Partendo indietro abbiamo compromesso tutto il weekend, ed anche la pioggia di venerdì non ci ha aiutato a macinare chilometri per trovare il setup ideale. Ringrazio tutta la squadra ed i miei sponsor per la fantastica opportunità di questo weekend.”

Roberto Adami, Team Manager: “Bella gara, peccato per la caduta in Superpole 1 che ha compromesso il 50% della gara, perchè a questi livelli la competizione è serrata e anche la qualifica diventa importante. Tutto sommato però è andata bene, è stata una bella gara, il passo di Michael era da top 10. Partendo 26esimo è difficile ottenere un ottimo risultato, ma Canducci anche nel finale è riuscito a girare sul 40 basso, con l’ultimo giro a soli due decimi dal suo best lap. Ci sta la scivolata in qualifica, fa parte del gioco, soprattutto per un pilota al debutto con moto e squadra. Per me è stato un weekend soddisfacente, abbiamo fatto un bel lavoro e la moto si è confermata tra le migliori anche nelle velocità di punta. Ringrazio ancora una volta tutta la squadra per l’incredibile lavoro e tutti i nostri sponsor per averci permesso di essere al mondiale.”

Il prossimo appuntamento con il Team Rosso e Nero è per il 28-29 luglio per il Round 7-8 del Campionato Italiano Velocità, con il rientro di Kevin Manfredi attualmente in lotta per il titolo nazionale della Supersport 600.