Weekend di soddisfazioni per Team Rosso e Nero nella seconda tappa della Coppa Italia Velocità, ma anche con tanta sfortuna, soprattutto nella prima giornata.

La giornata del sabato è iniziata con la bella prima fila di Davide Bonfanti in Pirelli Cup 600, ma in gara sono arrivati i problemi. “Dade” ha sofferto dolore al braccio nell’arco di tutta la corsa, resistendo strenuamente e soffrendo in sella fino ad acciuffare una stoica 8° posizione.

Soddisfazioni per Stefano Fellegara, 3° nella sua categoria Diablo. “Felle Race” porta così a casa il primo trofeo del weekend al termine di una bella gara con l’obiettivo di puntare a ripetersi alla domenica.

Tanti rimpianti invece nella Coppa Italia 600 Pro, dove Gianluigi Rizzo e Maria “Masha” Medvedeva non sono riusciti a concretizzare delle belle qualifiche (P7 e P11 rispettivamente). “Riz” è stato autore di una splendida partenza che lo ha portato a lottare per il podio assoluto, ma una scivolata lo ha estromesso dalla corsa costringendolo a chiudere in 23° posizione.

Masha è stata invece vittima di un’incomprensione con una bandiera nera con disco arancione. Al passaggio sul traguardo, Maria ha letto il numero 8 abbinato a tale bandiera (il suo), quando invece era indirizzata la pilota con il numero 89. Fortunatamente Masha è riuscita comunque a continuare la sua gara, rallentando tuttavia vistosamente nel giro incriminato.

Nella Coppa Italia 600 Base, Giulio Palumbo sfiora il podio Over 40 e i punti assoluti, chiudendo in 4° posizione nella sua categoria e in 16° assoluta. Un risultato sfumato davvero per pochissimo, ma Giulio avrà l’occasione di rifarsi domani in Gara 2.

La sfortuna non ci ha purtroppo abbandonato nell’ultima gara che ci ha visti coinvolti, quella della Coppa Italia 1000 Base. Fabio Zamboni è stato costretto a partire dalla pit-lane a causa di un problema sorto proprio in griglia di partenza, costringendo Zambo al ritiro dopo pochi giri.

Dopo un Sabato sfortunato, tutta la squadra ha reagito con forza e con grande carattere nelle Gare 2 di domenica, iniziando con la Pirelli Cup 600.

Davide Bonfanti è riuscito a gestire i 10 giri della seconda corsa grazie all’enorme lavoro svolto dall’equipe medica del Mugello per sistemare i problemi al braccio. Il risultato finale è una 3° posizione per Dade al termine di una gara  condita da una super rimonta dopo essersi ritrovato in 7° posizione dopo lo start.

Doppia coppa per Stefano Fellegara, che termina nuovamente in terza posizione nella Categoria Diablo nonostante un contatto con un altro pilota nei primi giri che ha rischiato di estrometterlo dalla gara. “Felle Race” non si è arreso ed è strenuamente tornato in pista riuscendo così a conquistare un altro ottimo risultato.

La nostra domenica è proseguita con la marcia giusta anche nella Coppa Italia 600 Pro, dove Gianluigi Rizzo e Maria “Masha” Medvedeva sono stati autori di due bellissime prove.

“Super Riz” ha chiuso in 3° posizione O40 conquistando un altro trofeo e 9° assoluta al termine di una bella battaglia per la 5° posizione, mentre Masha è riuscita a lottare fino ad arrivare alla 12° posizione!

Purtroppo l’ultima gara che ci ha visti protagonisti non è stata altrettanto proficua. Nella Coppa Italia 1000 Base, Fabio Zamboni è stato vittima di una caduta che lo ha estromesso dalla corsa a causa di una collisione con un altro pilota. Fabio fortunatamente sta bene a parte qualche abrasione

Tutto sommato, il bilancio del weekend è positivo come sottolinea il nostro Team Manager Roberto Adami: “È stato un buon fine settimana con una bella reazione dopo un sabato sfortunato. Gigi non è riuscito a concretizzare purtroppo nella Gara sprint, ma in Gara 2 si è ripreso portando a casa una bella terza posizione. Ottima la prestazione anche di Masha, autrice di una corsa solida e concreta fino ad arrivare alla 12° posizione. Bene anche Davide (Bonfanti) dopo i dolori del sabato; l’equipe medica del Mugello ha svolto un grande lavoro con il suo braccio consentendogli di correre nelle migliori condizioni possibili e Davide è riuscito a conquistare il podio. Positiva anche la prestazione di Fellegara, che ha conquistato un doppio podio. Un grande peccato per Fabio (Zamboni), che non è stato in grado di mostrare tutto il suo potenziale. La cosa più importante tuttavia è che stia bene e si possa guardare già al pronto riscatto. Un grande ringraziamento a tutta la squadra per il grande lavoro svolto durante il weekend, oltre a tutti gli sponsor che ci sostengono nel nostro cammino. Tra un mese saremo di nuovo al Mugello per affrontare l’ultimo round della Coppa Italia Velocità!”