Un weekend da ricordare quello al Misano World Circuit, che ha visto calare il sipario sulla Coppa Italia FMI: il Team Rosso e Nero è tornato sul podio per festeggiare i suoi alfieri in tutte e tre le categorie, portando a casa soddisfazioni e premi di riconoscimento.

La tappa conclusiva della Coppa Italia FMI 2019 ha visto il Team di Roberto Adami nuovamente tra i protagonisti, specialmente nel Pirelli Cup 600, dove Maria Medvedeva è riuscita a spingere al massimo la sua Yamaha R6, guadagnandosi la vittoria stagionale nella categoria Diablo del campionato. Dopo qualifiche non proprio brillanti ed un incidente nel corso del sabato pomeriggio, Masha ha ritrovato il giusto feeling con la moto durante la gara di domenica, riuscendo a superare i suoi avversari e siglando un ulteriore podio di sottocategoria. Gara di rimonta per Sergio Russo che, partito dalla diciassettesima casella della griglia al via, ha avuto la meglio nelle bagarre ed ha sfiorato la top ten per un piccolo problema tecnico che non gli ha consentito di ottenere sufficiente stabilità specialmente in curva. Il partenopeo dal numero 42 ha però visto coronare il suo weekend con un podio: Sergio si è infatti classificato secondo nella categoria Supercorsa della Pirelli Cup.
Finale da incorniciare anche per Gianluigi Rizzo: il pilota bergamasco, dopo una stagione positiva e all’insegna di vari podi e performance di spessore, ha concluso la gara di oggi in quattordicesima piazza, valsagli il podio nella sottocategoria Time 2’00.
Nel Trofeo Italiano Base, a portare sul primo gradino del podio il Team di Roverbella in veste di wild-card, è stato nuovamente il pilota numero 176 Zamboni: Fabio, alla sua seconda gara di stagione, si è dimostrato fin dalle qualifiche competitivo e ha svolto una gara in perfette condizioni fisiche e mentali grazie anche all’ottimo feeling con la sua Yamaha R6. Grande assente della domenica di gara Giulio Palumbo, che si è fratturato il polso proprio durante la prima fase di qualifica del sabato mattina.
Roberto Adami, Team Manager, ha voluto ringraziare ancora una volta tutta la squadra che è riuscita a svolgere un lavoro impeccabile durante il corso di tutto il campionato, e tutti gli sponsor che hanno supportato il Team e lo hanno aiutato nel raggiungimento degli obiettivi preposti. Grazie anche agli osteopati della scuola EOM Italia che ci hanno seguito in tutti i circuiti con il progetto “Osteopatia a due ruote”.
Il Team Rosso e Nero sarà impegnato ancora una volta nel 2019 con l’ultimo round dell’ELF CIV che si svolgerà sul tracciato del circuito capitolino di Vallelunga il 5-6 ottobre.