Domenica complicata per il Team Rosso e Nero, impegnato al Misano World Circuit di Misano Adriatico con il Round 8 del Campionato Italiano Velocità 2018. Il caldo torrido ha messo a dura prova piloti e meccanici, che si sono confrontati con l’asfalto nelle ore più calde della giornata.

A rallentare la rincorsa di Kevin Manfredi al titolo italiano della Supersport 600 non è stata soltanto l’afa: a pesare nuovamente sulle prestazioni dello spezzino sono state le precarie condizioni fisiche con le quali è sceso in pista. Nonostante il nulla osta ricevuto dai medici del circuito, la frattura riscontrata a Imola non risulta ancora completamente guarita, con il numero 34 che ha dovuto affrontare fatica e dolore soprattutto nelle fasi finali di gara. Il risultato odierno consente a Manfredi, decimo al traguardo, di limitare i danni in ottica di campionato: l’alfiere del Team Rosso e Nero è ora quinto in classifica a 32 punti dal leader Bussolotti.

Nel National Trophy 600, gara coriacea di Genny Romano: il pilota napoletano, dopo una grande partenza, ha combattuto per il podio fino alle fasi finali. La battaglia degli ultimi giri lo ha purtroppo regalato al quinto posto finale, il quale lo vede però comunque soddisfatto grazie a tempi sul giro di assoluto rilievo. In Supersport 300 ancora una volta al traguardo tutti e tre i piloti della squadra di Roverbella, con Luca Seren Rosso 19esimo, Domenico Cecconi 25esimo e Dmitry Sedin 29esimo.

Un doveroso ringraziamento va nuovamente a EOM Italia, scuola di osteopatia di Madrid, che rinnova la propria presenza in circuito al fine di aiutare piloti e meccanici del Team Rosso e Nero.

Roberto Adami, team manager: “Weekend difficile per il team: sapevamo che la frattura di Manfredi non era completamente guarita, abbiamo dunque cercato di massimizzare il risultato. Grazie al lavoro degli osteopati EOM e al preparatore atletico, siamo riusciti a limitare i danni ed a migliorare le condizioni fisiche di Kevin per quanto possibile. L’obiettivo era terminare entrambe le gare in top 10, siamo dunque soddisfatti di aver perso meno punti possibile. Le condizioni a settembre saranno migliori, contiamo di tornare a lottare per la vittoria al Mugello. Ancora una volta le nostre moto si sono rivelate all’altezza della situazione, ringrazio quindi i meccanici per il grande lavoro svolto. Bene anche le altre categorie, con Genny che ha sfiorato il podio nel National Trophy e i piloti della 300 tutti a traguardo. Ringrazio gli sponsor per il grande supporto che ci permette di essere competitivi nell’arco di tutta la stagione.”

L’appuntamento con il Campionato Italiano Velocità è per il 22-23 settembre al Mugello per il Round 9-10. Il prossimo impegno per il Team Rosso e Nero è invece per il 26 agosto, sempre al Mugello, per il quinto round della Coppa Italia FMI.