Si conclude il weekend al Mugello per Team Rosso e Nero con l’ultima gara della Supersport 600. A scendere in pista ancora una volta Roberto Mercandelli e Luca Seren Rosso per difendere i colori della squadra di Roverbella. La giornata è iniziata con il classico Warm Up al mattino, dove entrambi i nostri alfieri sono stati veloci, facendo presagire buone cose per la gara.

Alle 16:55 è scattata allora la seconda e ultima gara in programma del weekend: Mercandelli rispetto a ieri ha avuto uno scatto peggiore, ma è rimasto da subito nelle posizioni di vertice. Miglioramenti per Seren Rosso, che dopo la partenza è riuscito da subito a mettersi in ritmo migliorando anche il suo riferimento di tutto il fine settimana.

Il copione di Gara 2 per quanto riguarda il vertice è stato piuttosto simile a quello della gara del sabato: Roberto (Mercandelli) ha cercato di fuggire sui rivali, purtroppo senza successo. ‘Merca’ è riuscito in un momento a creare un piccolo margine, ma il gruppo delle scie ha riportato i rivali a lottare per podio e vittoria.

La battaglia è stata così nuovamente serrata e dura: Mercandelli ha cercato l’attacco finale per la seconda posizione su Stirpe, ma nella fase di sorpasso e controsorpasso ha subito il rientro di Patacca e Manfredi. La volata finale non ci ha premiato, con Roberto appena fuori dal podio. Un risultato che lascia un po’ l’amaro in bocca, ma c’è comunque di che sorridere e si può guardare il bicchiere mezzo pieno.

Appena fuori dai punti invece Seren Rosso: un’altra gara costante con un buon ritmo non gli ha consentito tuttavia di riuscire a raccogliere una top 15 che sarebbe stata il coronamento di un gran weekend. Luca ha concluso in 17° posizione i 14 tortuosissimi giri del Mugello, chiudendo così con il sorriso e tante buone indicazioni.

Per quanto riguarda la classifica, Mercandelli conduce ma perde ancora qualche punto. Adesso sono 6 i punti di vantaggio su Stirpe, 17 quelli da Roccoli e 22 quelli da Caricasulo. Sarà battaglia serrata fino alla fine e a Vallelunga la squadra di Roverbella dovrà lottare su ogni centimetro per cercare di conquistare il campionato.

L’appuntamento allora è al 9-10 ottobre, quando sull’autodromo di Vallelunga si chiuderanno le danze e verrà incoronato il nuovo campione italiano. Team Rosso e Nero approfitterà del lungo mese di pausa per prepararsi al meglio e giocare tutte le sue carte per disputare il miglior weekend possibile sul tracciato romano. La cosa certa è che tutti daranno ancora una volta oltre il 100%, una volta di più.

  •  Risultati Gara 1

P1 – Federico Caricasulo (Yamaha)
P2 – Davide Stirpe (MV Agusta)
P3 – Matteo Patacca (Kawasaki)
P4 – Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero – Yamaha)
P5 – Kevin Manfredi (Yamaha)
P17 – Luca Seren Rosso (Team Rosso e Nero – Yamaha)

  •  Classifica campionato

P1 – Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero – Yamaha) – 147
P2 – Davide Stirpe (MV Agusta)  – 141(-6)
P3 – Massimo Roccoli (Yamaha)  – 130 (-17)
P4 – Federico Caricasulo (Yamaha) – 125 (-22)
P5 – Andy Verdoia (Yamaha) – 117 (-30)
P6 – Marco Bussolotti (Yamaha) – 117 (-30)

Roberto Mercandelli (4°): “Non è il risultato che volevo. Ancora una volta siamo stati molto veloci e lo abbiamo dimostrato. Tutte le volte in cui mi sono trovato davanti il ritmo è stato rapidissimo, ma non sono riuscito a creare un gap. Chiudiamo fuori dal podio di un soffio, la grande battaglia sul finale non ci ha premiato. Guardiamo però il bicchiere mezzo pieno: siamo ancora in testa. Sapevamo che sarebbe stata durissima, arriveremo a Vallelunga con il coltello tra i denti!”

Luca Seren Rosso (17°): “Sono felice di essere riuscito a terminare un’altra bella gara. Abbiamo tenuto un ritmo costante e siamo riusciti a dire la nostra. Girare per due giorni di fila e chiudere 14 giri al Mugello non è per niente semplice, ma sono riuscito a migliorare il mio miglior giro nonostante questo. Adesso continuerò a lavorare sodo per i prossimi appuntamenti, questi due round nella Supersport 600 mi hanno fatto capire molte cose. Vorrei ringraziare nuovamente tutta la squadra per l’opportunità concessa e il lavoro svolto”

Roberto Adami (Team Manager): “Quella di oggi è stata un’altra gara molto difficile, il finale non ci ha premiato. Le gare sono queste, a volte danno e a volte tolgono, ma Mercandelli è stato bravo e adesso ci metteremo al lavoro per Vallelunga. Siamo contenti anche della gara di Seren Rosso, chiudere tutti i 14 giri non era semplice. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno: siamo ancora in testa e pienamente in corsa per il campionato. Adesso ci sarà un mese prima di Vallelunga in cui lavoreremo ancora più sodo per arrivare il più pronti possibili e lo faremo arrivandoci con il coltello fra i denti come ha detto Roberto. Un ringraziamento a tutti gli sponsor che ci continuano a sostenere, manca poco per chiudere questo campionato. Un grazie anche a tutta la squadra e ai ragazzi per avere svolto un lavoro come sempre fantastico. Ci vediamo a Vallelunga, carichi e pieni di grinta più che mai!”